National Gallery di Tirana (Albania)

///National Gallery di Tirana (Albania)
National Gallery di Tirana (Albania)2018-11-01T12:08:53+00:00

National Gallery di Tirana (Albania)

La Galleria Nazionale d’Arte di Tirana è un’istituzione statale curata dal Ministero della Cultura. Essa opera ai sensi della legge sui Musei e sui Beni Culturali della Repubblica di Albania. L’istituzione nasce, grazie agli sforzi di un gruppo di artisti albanesi e del Comitato dell’Arte, nel 1946. La Pinacoteca è stata la prima istituzione di belle arti in Albania che, dopo numerosi e faticosi tentativi, verrà aperta ufficialmente al pubblico l’11 gennaio 1954. Nel 1956, a seguito dell’incremento del fondo delle opere d’arte, della fiorente creatività e della crescita del mercato dell’epoca, la Galleria si è trasferita in un edificio più adatto, dotato di tre piani, in via “Fortuzi” a Tirana, con diversi spazi espositivi, sia all’interno che all’esterno.

La Galleria ha lavorato seguendo due direzioni principali, ossia quella della linea espositiva permanente e quella delle mostre temporanee di artisti albanesi e stranieri. Le nuove visioni concernenti lo sviluppo e le esposizioni delle arti visive, così come le nuove acquisizioni, hanno contribuito all’aumento del numero di opere d’arte e hanno portato alla necessità di un edificio più funzionale, che verrà inaugurato il 29 novembre 1974 in Via “Dëshmorët e Kombit” (“Martiri della Nazione”) – edificio dove la Galleria si trova ancora oggi. Questa data segna il momento della prima riorganizzazione e ricostruzione generale della Galleria, che consisteva nella creazione di una struttura amministrativa costituita da diversi reparti deputati alla gestione delle attività artistiche.

Fino a tale data, il fondo della nuova Galleria conta 340 opere d’arte e il suo archivio annovera 240 artisti iscritti. Da questo momento, la Galleria Nazionale d’Arte di Tirana opera come l’unica e più importante istituzione nazionale di ricerca, il cui scopo consiste nella conservazione, presentazione e promozione del patrimonio nazionale albanese nell’ambito delle arti visive. La sua mission consiste nella raccolta, nella documentazione, nel restauro, nell’istruzione, nell’editoria e nell’archiviazione.

Con il decreto n. 350 del 10 agosto 1992, emanato dal Consiglio dei Ministri, la Galleria prende il nome di “Galleria d’Arte Nazionale” con la seguente motivazione: “Per esprimere al meglio lo scopo e il funzionamento di questa istituzione come l’unica nazionale che protegge e promuove gli interessi delle arti visive albanesi”. Dal 1949 fino ad oggi, la Galleria Nazionale d’Arte funziona come l’unica istituzione culturale nel suo genere.

Nel 2009 e nel 2010, la Galleria Nazionale d’Arte è interessata da importanti lavori di ristrutturazione resi possibili da una serie di ingenti investimenti di carattere privato e pubblico, che consistono in una ricostruzione qualitativa degli spazi interni che si avvicini il più possibile al progetto originale dell’edificio. Buona parte dell’opera di ricostruzione della Galleria Nazionale viene esposta nell’ambito della collezione permanente nel maggio 2009, con l’obiettivo di promuovere in modo efficace la diffusione, l’educazione e l’informazione su questioni culturali ad un pubblico sempre crescente di visitatori albanesi e stranieri.

http://www.galeriakombetare.gov.al/en/other/open_call_for_curatorial_project_proposals.shtml