Project Description

La Fondazione Pino Pascali è lieta di annunciare il video vincitore del premio arTVision –  categoria documentario: è “Torre Guaceto”, prodotto dalla TV Crew Puglia

Il video realizzato da Santa Nastro, Francesco Saccente e Nicola Faccilongo, è stato premiato a Villa degli Autori il 5 settembre a Venezia, nell’ambito della 72. Mostra Internazionale del Cinema.

Per aver saputo rendere in immagini quale sia stato lo sforzo di unire intelletti artistici tanto eterogenei quanto accomunati dalla loro provenienza e dalle loro visioni. Inoltre, a “Torre Guaceto” viene riconosciuto il titolo di miglior video documentario in quanto l’opera collettiva degli artisti ha contribuito alla compenetrazione del nostro patrimonio paesaggistico in quello artistico e culturale, ponendo le basi per uno scambio vicendevole tra luogo e pensiero e sancendo un paradigma che potrebbe essere adottato e riproposto in futuro, in altre parti del nostro paese e non solo. Così la giuria composta da Maria Giuseppina Troccoli, MiBACT – Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo, Giuseppe Chigi, critico cinematografico, Roberto Pisoni, Sky Arte HD, Antonello Tolve, critico e curatore ha così motivato la scelta del documentario “Torre Guaceto”, come vincitore del premio arTVision – categoria documentario. Il video, realizzato da Santa Nastro, Francesco Saccente e Nicola Faccilongo, è prodotto dalla Tv Crew Puglia diretta da Nicolai Ciannamea nell’ambito del progetto arTVision – a live art channel e racconta la mostra L’Arte per la Natura – Quando l’estetica diventa etica a cura di Rosalba Branà, svoltasi nell’estate 2014 presso la riserva di Torre Guaceto e il Castello Dentice Frasso di Carovigno.

Attraverso le voci degli artisti – Dario Agrimi, Miki Carone, Daniela Corbascio, Claudio Cusatelli, Guillermina De Gennaro, Giulio De Mitri, Raffaele Fiorella, Michele Giangrande, Claudia Giannuli, Iginio Iurilli, Christian Loretti, Pierpaolo Miccolis, Giampiero Milella, Massimo Ruiu, Francesco Schiavulli, Tarshito – il documentario racconta in maniera esaustiva diverse generazioni di artisti pugliesi e i loro temi, dando, nella cornice di spazi insoliti per l’arte, la dimensione della scena creativa del nostro territorio. Affronta inoltre tematiche sensibili legate al problema dell’immigrazione, dell’ambiente, dell’ecologia, dello sviluppo sostenibile e mette in luce la ricchezza del nostro patrimonio paesaggistico mostrando luoghi come il Castello Dentice Frasso di Carovigno e la Riserva di Torre Guaceto, quest’ultima per la prima volta location per l’arte contemporanea.

La cerimonia di premiazione, organizzata da Regione Puglia e Fondazione Apulia Film Commission, si è svolta il 5 settembre a Venezia (ore 18 presso Villa degli Autori, Lungomare Marconi 56, Lido di Venezia), nell’ambito della 72. Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica – Biennale di Venezia alla presenza di Gianni Liviano, Assessore all’Industria turistica e culturale – Regione Puglia; Paola Di Salvatore, Autorità di Gestione Programma IPA Adriatico 2007/2013 – Regione Abruzzo; Francesco Palumbo, Direttore Area Politiche per la Promozione del Territorio, dei Saperi e dei Talenti – Regione Puglia; Maurizio Sciarra, Presidente Fondazione Apulia Film Commission; Maria Giuseppina Troccoli, Presidente di giuria – MiBACT DG Cinema; Decimo Poloniato, Regione del Veneto; Luigino Rossi, Presidente dell’Accademia di Belle Arti di Venezia;  moderatrice Ileana Inglese, Communication manager del progetto arTVision.

Alla Croazia, con il suo “Delta – An Affluence of Arts”, di Marin Lukanović, è stato conferito il premio per il miglior cortometraggio, selezionato tra I 15 prodotti nell’ambito del progetto. Raccontando le condizioni precarie eppure emozionanti di vita e lavoro di un collettivo di artisti, l’ispirazione derivante dall’ambiente, le dinamiche giornaliere nella  condivisione di uno spazio fra colleghi, il filmato si distingue “per aver documentato con puntualità e acutezza d’indagine la vita di un collettivo di giovani artisti croati”, oltre che per “l’ottima regia, supportata da sapienti scelte sia in ambito fotografico che scenografico, valore aggiunto ad una scrittura sapiente e puntuale”.

Come miglior video d’artista, sui 138 prodotti nell’ambito del progetto,  ha spiccato infine quello presentato dalla Regione Veneto, Ginger”, di Giuseppe Abate, giovane artista pugliese formato all’Accademia di Belle Arti di Venezia, che ha sperimentalmente tradotto gli ambiti della propria ricerca pittorica nel campo dell’animazione audiovisiva. A lui va il premio “per aver realizzato, attraverso una tecnica d’animazione informale e povera, un video nel quale ogni forma muta, in maniera quasi escheriana, fino a tornare ad essere ciò che era in principio, in un loop significativo e significante, allusivo della condizione dell’arte nel corso dei secoli e del ruolo dell’artista”.

“arTvision. A live art channel”, finanziato nell’ambito del Programma europeo IPA Adriatic CBC 2007/2013, è un progetto pilota guidato dalla Regione Puglia – Area Politiche per la Promozione del Territorio, dei Saperi e dei Talenti, con il supporto tecnico dell’Apulia Film Commission, che coinvolge: Fondazione Pino Pascali Museo d’Arte Contemporanea; Regione del Veneto – Direzione Attività culturali e Spettacolo; Accademia di Belle Arti di Venezia; Ministero della Cultura del Montenegro; Facoltà di Arti Drammatiche di Cetinje – Montenegro; Ministero della Cultura dell’Albania; Università delle Arti di Tirana – Albania; Contea Litoranea-Montana –Croazia; Kanal RI – Croazia.

 

Autore: Santa Nastro
Riprese: Francesco Saccente
Montaggio: Nicola Faccilongo
Durata: 10’

 

Press: arTVision – a live art channel
Ileana Inglese – Communication manager arTVision, ileanainglese@gmail.com, +39 338 6488905
Santa Nastro – Fondazione Pino Pascali, snastro@gmail.com, + 39 3928928522

www.artvision.agency