INTEGRAZIONE SHORT LIST – Rif. Marzo/Giugno 2015

/////INTEGRAZIONE SHORT LIST – Rif. Marzo/Giugno 2015
INTEGRAZIONE SHORT LIST – Rif. Marzo/Giugno 20152018-11-01T12:08:32+00:00

FONDAZIONE PINO PASCALI MUSEO D’ARTE CONTEMPORANEA

AVVISO PUBBLICO

PER L’INTEGRAZIONE DELLA SHORT LIST GIA’ ESISTENTE DI CANDIDATI CUI AFFIDARE INCARICHI DI COLLABORAZIONE PROFESSIONALE (esterna, occasionale o a progetto o con P.IVA) PER LO SVOLGIMENTO DELLE ATTIVITA’ VOLTE AL PERSEGUIMENTO DELLE FINALITA’ STATUTARIE DELLA FONDAZIONE E DI SUPPORTO ALLA ATTIVAZIONE E ATTUAZIONE DI PROGRAMMI OPERATIVI REGIONALI, NAZIONALI, COMUNITARI E DI COOPERAZIONE NAZIONALE E TRANSNAZIONALE.

Art. 1 – Integrazione short list.

La Fondazione Pino Pascali – Museo d’Arte Contemporanea, di seguito denominata Fondazione Museo Pino Pascali, intende acquisire ulteriori candidature di esperti, in possesso dei requisiti di cui al presente avviso, per l’integrazione della short list già esistente, finalizzata al conferimento di incarichi di collaborazione professionale (esterna, occasionale o a progetto o con P.IVA) per lo svolgimento di attività di consulenza e di supporto al perseguimento delle finalità statutarie e alla attuazione di progetti specifici attivati e attuati dalla Fondazione Museo Pino Pascali anche attraverso la gestione di Fondi Strutturali Europei.

In particolare, l’avviso risponde all’esigenza di garantire l’espletamento delle procedure di selezione nel rispetto dei principi di trasparenza, pubblicità, imparzialità e pari opportunità, tali da garantire l’efficacia, l’efficienza e la celerità delle procedure.

L’acquisizione delle candidature non prevede la predisposizione di graduatorie e l’inserimento nell’elenco degli esperti non comporta alcun diritto aprioristico ad ottenere incarichi professionali e/o di collaborazione da parte della Fondazione Museo Pino Pascali.

Con il presente avviso non è attuata alcuna procedura concorsuale, né paraconcorsuale, né è prevista alcuna graduatoria di merito a tal fine.

L’eventuale conferimento dell’incarico non determinerà la costituzione di rapporto di lavoro subordinato o pubblico impiego, bensì si configurerà come prestazione di lavoro autonomo, regolata da specifico disciplinare, ai sensi degli artt. 2222 e ss. del Codice Civile e della normativa correlata.

La presentazione della candidatura da parte degli aspiranti ha valenza di piena accettazione di tutte le condizioni riportate nel presente avviso.

L’eventuale affidamento dell’incarico o della collaborazione avverrà in conformità a specifiche esigenze e in funzione delle competenze del candidato e della sua disponibilità ad assumere l’incarico professionale.

L’elenco manterrà la sua validità per 24 mesi dalla data della sua approvazione salvo implementazioni. Nel corso del suddetto periodo di validità ciascun iscritto potrà anche presentare atti integrativi della domanda al maturare di eventuali significative esperienze professionali o al possesso di ulteriori titoli.

Art. 2 – Profili professionali e competenze richieste.

Profilo A – Assistente amministrativo/gestionale: Profilo junior in materia di gestione amministrava e rendicontazione di progetti finanziati con fondi comunitari, nazionali o regionali che abbia maturato una specifica e esperienza e competenza professionale di un minimo di un anno come in materia legale/amministrativa /contabile.

Si richiede per questo profilo:

  • buone competenze organizzative e metodologiche nell’ambito delle attività di rendicontazione e gestione amministrativa di progetti finanziati con fondi comunitari, nazionali o regionali;
  • buona conoscenza della normativa relativa alla rendicontazione di progetti a finanziamento pubblico (comunitaria, nazionale e regionale) e della normativa di riferimento dei fondi FESR;
  • buona conoscenza delle tecniche di project management;
  • buona conoscenza delle tecniche di budgeting e reporting;
  • buona conoscenza delle tecniche di monitoraggio e valutazione progetti;
  • conoscenza approfondita dei principali programmi comunitari e di altri canali di finanziamento pubblico, regionali e nazionali;
  • conoscenza approfondita della normativa su appalti e contratti pubblici e delle procedure di contrattazione pubblica;
  • buona conoscenza della lingua inglese e buona conoscenza di almeno un’altra lingua ufficiale dell’Unione Europea (francese, spagnolo o tedesco);
  • possesso di una laurea V.O. o specialistica o magistrale di durata quinquennale in giurisprudenza, economia o titoli equipollenti;
  • eventuale master inerente l’attività oggetto della selezione;
  • conoscenza dei sistemi informativi per il data entry e gestione (ricezione, catalogazione e archiviazione) della documentazione informatica e cartacea inerente l’attuazione degli  interventi finanziati da fondi pubblici;
  • ottime capacità di comunicazione;
  • attitudine al problem solving;
  • attitudine al lavoro di gruppo.

Art.3 Requisiti di ammissione e titoli valutabili.

I candidati, per poter essere inseriti nell’elenco devono possedere, alla data di presentazione della domanda, i seguenti requisiti di legge:

a) cittadinanza italiana o di altro Stato membro dell’Unione europea. I cittadini comunitari devono possedere i requisiti di cui all’art. 3 del D.P.C.M. 7 febbraio 1994, n. 174;

b) godimento dei diritti civili e politici;

c) non avere carichi pendenti e non aver riportato condanne penali (intendendo come tale anche quella che segue al cosiddetto patteggiamento);

d) non essere stati interdetti dai pubblici uffici con sentenza passata in giudicato;

e) non essere stati destituiti o dispensati dall’impiego presso una Pubblica Amministrazione per persistente insufficiente rendimento ovvero dichiarati decaduti ai sensi dell’art. 127, primo comma, lettera d), del d. P.R. 10 gennaio 1957 n. 3;

requisiti professionali:

f) esperienza lavorativa documentabile nel settore di competenza.

I suddetti requisiti (di legge e professionali) dovranno essere dichiarati dal candidato in sede di presentazione della domanda (come da modello fac-simile allegato) e potranno essere verificati dalla Fondazione Museo Pino Pascali prima dell’affidamento dell’eventuale incarico. I requisiti professionali sopra indicati sono vincolanti ai fini dell’iscrizione nelle relative sezioni dell’elenco di che trattasi.

La mancata dichiarazione del possesso dei requisiti comporterà l’esclusione della domanda.

Sono valutabili, quali titoli preferenziali per la attribuzione degli incarichi, successivamente all’inserimento nell’elenco, i seguenti titoli:

1)            voto di laurea;

2)            diplomi di specializzazione post-laurea, master o titoli equiparabili;

3)            pubblicazioni o ricerche nelle materie attinenti al profilo professionale richiesto (aree tematiche individuate);

4)            stage riconosciuti o tirocini di formazione e orientamento nella materie attinenti al profilo professionale richiesto;

5)         conoscenza diretta del territorio pugliese;

6)         esperienze dirette con le Pubbliche Amministrazioni;

7)         esperienza lavorativa rilevante per l’attività professionale prevista e ad essa direttamente attinente, adeguatamente documentata;

8)         conoscenze della lingua inglese o francese;

9)         conoscenza di un’eventuale seconda lingua comunitaria, anche diversa da quella sopra indicata;

10)     possesso della Patente Europea.

 

Art.4 Modalità di presentazione delle domande e termini di scadenza.

Per richiedere l’iscrizione nell’elenco, gli interessati dovranno presentare la domanda di candidatura redatta come da fac-simile allegato al presente avviso, debitamente compilata e sottoscritta in originale entro le ore 18.00 del giorno 6 luglio 2015.

Per le domande spedite a mezzo raccomandata per le normali vie postali o agenzie di recapito autorizzate farà fede la data di invio.

La documentazione relativa alla domanda di candidatura, dovrà essere inviata, in busta chiusa con plico raccomandato per le normali vie postali o agenzie di recapito autorizzate, al seguente indirizzo: “Fondazione Museo Pino Pascali – Via Parco del Lauro, 119 – 70044 – Polignano a Mare ( Bari)”.

Sul frontespizio della busta dovrà essere riportato in maniera chiara il nominativo del mittente e la dicitura “ELENCO INTEGRATIVO CANDIDATI PER INCARICHI DI COLLABORAZIONE – PROFILO ( riportare la lettera corrispondente al profilo scelto ) ”.

Alla domanda devono essere allegati:

– copia del documento di identità in corso di validità;

– autocertificazione attestante il titolo di studio posseduto, con la votazione finale riportata e la data di conseguimento;

– curriculum in standard europeo, anch’esso sottoscritto in originale, dal quale si evincano le competenze ed esperienze richieste con riferimento alla specificità del profilo professionale per cui il candidato intende proporsi e riportante tutte le informazioni che desidera sottoporre a valutazione; nel curriculum devono essere chiaramente dettagliate le esperienze lavorative e le prestazioni rese, con indicazione del periodo e della denominazione dell’Ente o Società committente, nonché l’autorizzazione al trattamento dei dati personali secondo art. 13 del D.Lgs. n.196/2003.

Art.5 Elenco delle candidature e affidamento degli incarichi.

L’affidamento degli incarichi sarà operato attraverso la valutazione -da parte della Direzione ed eventuali suoi nominati- dei titoli e della documentazione presentata dal candidato e verifica dell’effettivo possesso dei requisiti dichiarati.

L’affidamento degli incarichi e la relativa remunerazione saranno determinati in funzione delle esigenze operative manifestate dalla Fondazione Museo Pino Pascali, in relazione alle attività specifiche da espletare e alla relativa durata.

All’atto dell’affidamento dell’incarico la Fondazione Museo Pino Pascali, si riserva la facoltà di vincolare l’incarico stesso alla verifica e risoluzione di eventuali incompatibilità connesse ad altri incarichi o rapporti professionali contemporaneamente in essere con altre Amministrazioni o altre società pubbliche o private.

Art.6 Tutela della privacy.

I dati dei quali la Fondazione Museo entrerà in possesso a seguito del presente avviso pubblico saranno trattati nel rispetto della normativa sulla privacy. La presentazione della candidatura per l’iscrizione all’elenco costituisce espressione di consenso tacito al trattamento dei dati personali.

Art. 7 Richiesta di chiarimenti.

Per maggiori informazioni ci si potrà rivolgere alla segreteria della Fondazione Museo Pino Pascali, e-mail: segreteria@museopinopascali.it oppure telefonando al numero 080.42.49.534.

Si darà seguito alle richieste di chiarimenti formulate per e-mail solo se inviate con chiara identificazione del mittente e per richieste motivate con riferimento al presente avviso; non si prenderà atto di e-mail con documenti in allegato, specie se risultanti infetti da virus.

Il presente Avviso per la presentazione delle domande di candidatura è pubblicato sul sito internet della Fondazione Museo Pino Pascali.

Polignano a Mare, 16.06.2015 – Prot. 102 /15

Il Direttore

Rosalba Branà

ALLEGATI

Scarica l’avviso integrazione short list

Scarica il modello per la domanda di candidatura short list Fondazione Pascali