AVVISO PUBBLICO – INDAGINE DI MERCATO PER L’INDIVIDUAZIONE DI OPERATORI ECONOMICI DA INVITARE ALLA PROCEDURA NEGOZIATA, EX ART. 36, COMMA 2, LETTERA B) DEL D.LGS. N. 50/2016

/////AVVISO PUBBLICO – INDAGINE DI MERCATO PER L’INDIVIDUAZIONE DI OPERATORI ECONOMICI DA INVITARE ALLA PROCEDURA NEGOZIATA, EX ART. 36, COMMA 2, LETTERA B) DEL D.LGS. N. 50/2016
AVVISO PUBBLICO – INDAGINE DI MERCATO PER L’INDIVIDUAZIONE DI OPERATORI ECONOMICI DA INVITARE ALLA PROCEDURA NEGOZIATA, EX ART. 36, COMMA 2, LETTERA B) DEL D.LGS. N. 50/20162018-11-01T12:08:47+00:00

AVVISO PUBBLICO
INDAGINE DI MERCATO PER L’INDIVIDUAZIONE DI OPERATORI ECONOMICI DA INVITARE ALLA PROCEDURA NEGOZIATA, EX ART. 36, COMMA 2, LETTERA B) DEL D.LGS. N. 50/2016, PER L’AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI PROJECT MANAGEMENT ED ASSISTENZA TECNICA A SUPPORTO DELLA FONDAZIONE PINO PASCALI IN QUALITÀ DI LEAD PARTNER NELL’AMBITO DEL PROGETTO “CRAFT LAB – RESIDENCES ON THE WAY FROM PRODUCTS TO THE ADRI-IONIAN DESIGN” FINANZIATO CON IL PRIMO BANDO PER PROGETTI ORDINARI DEL PROGRAMMA INTERREG CBC GRECIA – ITALIA 2014/2020 (ASSE PRIORITARIO 1 – OBIETTIVO SPECIFICO 1.2);  IN QUALITà DI PARTNER NELL’AMBITO DEL PROGETTO “MONET – culture in MOtion in Adriatic NETwork of Museums” FINANZIATO CON IL PRIMO BANDO PER PROGETTI STANDARD DEL PROGRAMMA INTERREG IPA CBC ITALIA-ALBANIA-MONTENEGRO 2014/2020 (ASSE PRIORITARIO 2 – OBIETTIVO SPECIFICO 2.2); IN QUALITà DI PARTNER NELL’AMBITO DEL PROGETTO “ARTVISION+ – Enhancing touristic development and promotion through prism of culture” FINANZIATO CON IL BANDO PER PROGETTI STANDARD+ DEL PROGRAMMA INTERREG CBC ITALIA-CROAZIA 2014/2020 (ASSE PRIORITARIO 3 – OBIETTIVO SPECIFICO 3.1).

CUP G28F17000070007 (PROGETTO CRAFT LAB)

CUP G28F17000060007 (PROGETTO MONET)

CUP G98F17000050007 (PROGETTO ARTVISION+)

CIG 7511516B16

 

 

Con il presente avviso la Fondazione Pino Pascali intende effettuare un’indagine di mercato per l’individuazione di operatori economici da invitare ad una procedura negoziata che si svolgerà ai sensi dell’art. 36, comma 2, lettera b) del D.Lgs. n. 50/2016, finalizzata alla selezione del contraente a cui affidare il servizio di project management ed assistenza tecnica a supporto della fondazione pino pascali in qualità di lead partner nell’ambito del progetto “CRAFT LAB – Residences on the way from products to the Adri-Ionian design” finanziato con il primo bando per progetti ordinari del Programma INTERREG CBC GRECIA – ITALIA 2014/2020 (Asse Prioritario 1 – Obiettivo Specifico 1.2); in qualità di partner nell’ambito del progetto “MONET – culture in motion in Adriatic network of Museums” finanziato con il primo bando per progetti standard del Programma INTERREG IPA CBC ITALIA-ALBANIA-MONTENEGRO 2014/2020 (Asse Prioritario 2 – Obiettivo Specifico 2.2); in qualità di partner nell’ambito del progetto “ARTVISION+ – Enhancing touristic development and promotion through prism of culture” finanziato con il bando per progetti standard+ del Programma INTERREG CBC ITALIA-CROAZIA 2014/2020 (Asse Prioritario 3 – Obiettivo Specifico 3.1).

 

  1. Oggetto dell’affidamento

 

Considerato che:

  • il Comitato di Sorveglianza del Programma INTERREG CBC GRECIA – ITALIA 2014/2020 – tenutosi a Taranto il 7 ed 8 novembre 2017 – ha approvato la lista dei progetti finanziati con il primo bando per progetti ordinari e tra questi vi è il progetto “CRAFT LAB – Residences on the way from products to the Adri-Ionian design” in cui la Fondazione Pino Pascali riveste il ruolo di Lead partner. Gli altri partner del progetto sono: C.N.A. Confederazione Nazionale dell’Artigianato e della Piccola e Media Impresa di Bari; la Regione Puglia- Dipartimento sviluppo economico, innovazione, istruzione, formazione e lavoro; l’Unione regionale dei comuni delle Isole Ionie; la Camera di Lefkada; la Galleria Municipale di Corfù (partner associato). Il progetto ha la durata di 19 mesi dalla data di sottoscrizione del Subsidy Contract con l’Autorità di Gestione;
  • il Comitato di Sorveglianza del Programma INTERREG IPA CBC ITALIA – ALBANIA – MONTENEGRO 2014/2020 – riunitosi a Lecce il 22 e 23 novembre 2017 – con AD 85/2017 ha approvato la lista dei progetti finanziati nell’ambito del primo bando per progetti ordinari e tra questi vi è il progetto “MONET – culture in motion in Adriatic network of Museums” in cui la Fondazione Pino Pascali riveste il ruolo di partner. Gli altri partner del progetto sono: il Ministero della Cultura del Montenegro (in qualità di parrtner capofila); ARATRO, Archivio delle ArtiElettroniche dell’Università degli Studi del Molise; la Regione Puglia – Dipartimento turismo, economia della cultura e valorizzazione del territorio; la Galleria Nazionale di Tirana e il Museo Marubi. Sono partner associati il Ministero della Cultura dell’Albania e il Comune di Lecce. La durata del progetto è stabilita in 24 mesi a partire dal 16 aprile 2018 fino al 15 aprile 2020;
  • il Comitato di Sorveglianza del Programma INTERREG CBC Italia-Croazia 2014/2020 – riunitosi il 26-27 ottobre 2017 a Spalato (Croazia) – con Decreto 124 del 30 ottobre 2017 ha approvato la lista dei progetti finanziati nell’ambito del bando per progetti standard+ e tra questi vi è il progetto “ARTVISION+ – Enhancing touristic development and promotion through prism of culture” in cui la Fondazione Pino Pascali riveste il ruolo di partner. Gli altri partner del progetto sono: la Contea di Primorje-Gorski Kotar della Croazia; l’Ufficio del Turismo della Regione del Quarnero; il Museo di Belle Arti di Spalato; l’Agenzia Pugliapromozione; l’Università Ca Foscari di Venezia; la Regione del Veneto. La durata del progetto è stabilita in 18 mesi a partire dal 01 gennaio 2018 fino al 30 giugno 2019.

 

L’operatore economico individuato dovrà fornire un servizio di assistenza tecnica alla Fondazione Pino Pascali (in qualità di partner capofila nel progetto CRAFT LAB e di partner nei progetti MONET e ARTVISION+) per lo svolgimento delle seguenti attività:

  • Gestione tecnica e coordinamento dei progetti, assistenza tecnica e attività di supporto al responsabile di progetto per il coordinamento delle attività di project management, gestione “day by day” di ciascun progetto, monitoraggio tecnico di ciascun progetto;
  • Gestione legale di progetto; assistenza tecnica e attività di supporto al responsabile di progetto per la gestione delle procedure di evidenza pubblica nell’ambito di ciascun progetto;
  • Gestione finanziaria ed amministrativa per la rendicontazione e il monitoraggio delle spese, assistenza tecnica e attività di supporto al responsabile di progetto per la predisposizione dei report finanziari di ciascun progetto, monitoraggio finanziario e gestione dei flussi di ciascun progetto.

 

  1. Valore dell’affidamento

 

Il valore complessivo dell’affidamento è di Euro 97.950,82 (novantasettemilanovecentocinquanta/82) oltre IVA come per legge suddiviso in:

  • Euro 36.147,54 oltre IVA per il progetto CRAFT LAB, a valere sulle risorse del Programma INTERREG CBC GRECIA – ITALIA 2014/2020;
  • Euro983,61 oltre IVA per il progetto MONET, a valere sulle risorse del Programma INTERREG IPA CBC ITALIA – ALBANIA – MONTENEGRO 2014/2020;
  • Euro819,67 oltre IVA per il progetto ARTVISION+, a valere sulle risorse del Programma INTERREG CBC Italia-Croazia 2014/2020.

 

  1. Durata dell’affidamento

 

Il servizio avrà inizio dalla sottoscrizione del contratto e dovrà concludersi entro la data di ultimazione dei progetti CRAFT LAB, MONET ed ARTVISION+, come indicato nell’art. 2. L’operatore economico affidatario sarà obbligato a prestare i propri servizi per il compimento di tutti gli adempimenti eventualmente necessari anche dopo la data di ultimazione del progetto.

 

La Fondazione Pino Pascali dichiara sin da ora che si avvarrà della possibilità di richiedere all’operatore economico individuato quale assegnatario del servizio, l’avvio delle attività in corso di perfezionamento del contratto, redigendo apposito verbale ai sensi dell’art. 32 comma 8, del D.Lgs. n. 50/2016.

Inoltre, ai sensi dell’art. 63, comma 5, del D. Lgs n. 50/2016, nei tre anni successivi alla stipula del contratto, la stazione appaltante si  riserva la facoltà, a sua insindacabile scelta, di affidare all’operatore economico individuato con la presente procedura anche la ripetizione di servizi analoghi come ad esempio i servizi di project management e coordinamento tecnico degli ulteriori progetti di CTE che dovessero essere eventualmente finanziati, agli stessi patti e condizioni del contratto sottoscritto, fermo restando che l’importo complessivo degli affidamenti non potrà superare l’importo previsto dall’articolo 36, comma 1, lettera c), del D. Lgs. n. 50/2016.

 

  1. Soggetti invitati a manifestare interesse (requisiti di partecipazione)

 

Sono invitati ad inviare la propria manifestazione di interesse alla partecipazione della procedura gli operatori economici che, pena l’esclusione, sono in possesso dei seguenti requisiti:

 

  • Requisiti di ordine generale (art. 80, Codice dei Contratti pubblici)
  1. Assenza dei motivi di esclusione di cui all’art. 80 del D.Lgs. n. 50/2016.

 

  • Requisiti di idoneità professionale (art. 83, comma 3, Codice dei Contratti pubblici)

In merito al possesso dei requisiti di idoneità professionale, i concorrenti:

  1. essere iscritti, se dovuto, nel registro della Camera di Commercio, Industria, Artigianato e Agricoltura con attività esercitata relativa all’oggetto della gara, pertinente alla categoria merceologica in cui risulta iscritto o nel registro delle commissioni provinciali per l’artigianato, o presso i competenti ordini professionali (per operatori economici di Stato membro diverso dall’Italia è richiesta la prova dell’iscrizione, secondo le modalità vigenti nello Stato di appartenenza, in uno dei registri professionali o commerciali di cui all’allegato XVI del Codice dei Contratti Pubblici, mediante attestazione, sotto propria responsabilità, che il certificato prodotto è stato rilasciato da uno dei registri commerciali o professionali istituti nel paese di appartenenza).

 

  • Requisiti relativi alla capacità economico–finanziaria (art. 83, comma 4-5, del Codice dei Contratti pubblici)

In merito al possesso dei requisiti di capacità economico – finanziaria, i concorrenti:

  1. devono aver conseguito nell’ultimo triennio (2015 – 2016 – 2017) un fatturato specifico relativo all’esecuzione di servizi aventi ad oggetto le prestazioni della presente procedura (Servizi di project management ed assistenza tecnica in progetti di Cooperazione Territoriale Europea) resi in favore di Amministrazioni Pubbliche, di importo complessivo non inferiore al doppio del valore dell’affidamento previsto.

 

  1. Requisiti minimi relativi alle capacità tecniche e professionali (art. 83, comma 6, del Codice dei Contratti pubblici)

Per partecipare alla procedura, il concorrente deve dimostrare di possedere:

  • esperienza specifica di almeno 5 anni nella gestione e rendicontazione di progetti di cooperazione territoriale europea;
  • un gruppo di lavoro composto da risorse umane e tecniche necessarie ad eseguire il servizio con un adeguato standard di qualità. In particolare, il concorrente, è tenuto a garantire un Gruppo di lavoro avente i seguenti requisiti quantitativi e qualitativi minimi:
    1. Un Esperto senior project manager, in possesso di laurea specialistica o vecchio ordinamento, in materie giuridiche o equipollenti, con almeno 7 anni di esperienza nella gestione e management di progetti di cooperazione territoriale europea per conto di soggetti pubblici e/o privati presso Amministrazioni Pubbliche;
    2. Un Esperto senior financial manager, in possesso di laurea specialistica o vecchio ordinamento, in materie economiche o equipollenti, con almeno 5 anni di esperienza nella gestione finanziaria di progetti di cooperazione territoriale europea per conto di soggetti pubblici e/o privati presso Amministrazioni Pubbliche.

 

Si precisa che ai fini del raggiungimento degli anni di esperienza richiesti non si terrà conto dei periodi coincidenti.

 

I soggetti facenti parte del Gruppo di Lavoro altresì dovranno possedere una conoscenza della lingua inglese tale da parlare agevolmente la lingua (anche con terminologia tecnica) e capire l’interlocutore, leggere e comprendere la documentazione tecnica riferita al programma di riferimento, scrivere report, note o quanto necessario per l’espletamento dell’incarico.

 

  1. Modalità di invio della manifestazione di interesse

 

Gli operatori economici in possesso dei requisiti richiesti potranno manifestare il proprio interesse mediante invio dell’allegato “Modello A” debitamente compilato in ogni suo campo (senza variazioni di format) e firmato digitalmente dal legale rappresentante dell’operatore economico, a mezzo PEC all’indirizzo museopinopascali@pec.it entro le ore 12:00 del decimo giorno successivo alla pubblicazione del presente avviso. Qualora il giorno di scadenza dovesse coincidere con un giorno festivo o non lavorativo, lo stesso è automaticamente prorogato al primo giorno lavorativo successivo.

 

L’oggetto della PEC dovrà riportare l’indicazione  “Manifestazione di interesse per indagine di mercato progetti CRAFT LAB, MONET e ARTVISION+”.

 

Non saranno prese in considerazione le manifestazioni di interesse che perverranno oltre il termine perentorio indicato.

 

  1. Soggetti da invitare alla procedura telematica negoziata

 

La Fondazione Pino Pascali avvierà una procedura telematica ai sensi dell’art. 36, comma 2, lettera b) del D. Lgs. n. 50/2016, con  5 operatori economici tra coloro i quali, in possesso dei requisiti richiesti, avranno manifestato il proprio interesse nei termini stabiliti.

 

Nel caso in cui le manifestazioni di interesse pervenute dovessero essere in numero inferiore a 5, la Fondazione Pino Pascali potrà avviare procedura negoziata con gli operatori che hanno manifestato il proprio interesse oppure procedere ad individuare altri operatori economici, anche tra coloro che non hanno presentato specifica manifestazione di interesse, a condizione che soddisfino i requisiti di partecipazione richiesti.

 

Nel caso in cui le manifestazioni di interesse ammissibili pervenute dovessero essere in numero superiore a 5, la Fondazione Pino Pascali si riserva la facoltà di selezionare gli operatori da invitare tramite sorteggio (secondo termini e modalità che verranno rese pubbliche).

 

Si darà comunque luogo alla successiva procedura anche in presenza di una sola manifestazione di interesse ammissibile pervenuta.

 

In caso di aggiudicazione l’operatore economico individuato sarà chiamato a produrre tutta la documentazione comprovante il possesso dei requisiti auto dichiarati con la manifestazione di interesse.

 

  1. Criterio di affidamento del servizio

 

La procedura sarà aggiudicata con il criterio dell’offerta economicamente più vantaggiosa di cui all’art. 95, comma 2, del D. Lgs. n. 50/2016.

 

  1. Garanzie

 

Per le garanzie da prestare si fa riferimento a quanto previsto dall’art. 93 (Garanzie per la partecipazione alla procedura) e dall’art. 103 (Garanzie definitive) del D. Lgs. n. 50/2016 ed a quanto sarà specificato nella successiva lettera di invito.

 

  1. Altre informazioni/prescrizioni

 

Il presente avviso viene pubblicato sul sito internet della Fondazione Pino Pascali al seguente link: http://www.museopinopascali.it

Il presente avviso ha carattere meramente esplorativo e conoscitivo, non sostituisce avvio di procedura di gara pubblica, non costituisce proposta contrattuale e non vincola in alcun modo la Fondazione Pino Pascali che sarà in ogni caso libero di avviare altre e differenti procedure di affidamento, ovvero di non procedere all’espletamento della stessa.

 

  1. Informativa sul trattamento dei dati personali

 

I dati forniti dai soggetti interessati saranno trattati ai sensi del D. Lgs. n. 196/2003, esclusivamente per finalità connesse all’espletamento delle procedure relative al presente avviso, anche avvalendosi di strumenti informatici.

 

  1. Richieste di informazioni

 

Eventuali richieste di informazioni potranno essere inviate entro sette giorni dalla pubblicazione del presente avviso a mezzo PEC all’indirizzo museopinopascali@pec.it

 

 

Bari, lì 20/06/2018

 

Firma

 

Allegato: Modello A