AVVISO MANIFESTAZIONE DI INTERESSE ALLA PRESENTAZIONE DI CANDIDATURE PER LA NOMINA DEL REVISORE LEGALE

////AVVISO MANIFESTAZIONE DI INTERESSE ALLA PRESENTAZIONE DI CANDIDATURE PER LA NOMINA DEL REVISORE LEGALE
AVVISO MANIFESTAZIONE DI INTERESSE ALLA PRESENTAZIONE DI CANDIDATURE PER LA NOMINA DEL REVISORE LEGALE2018-11-01T12:08:50+00:00

AVVISO PER LA MANIFESTAZIONE DI INTERESSE ALLA PRESENTAZIONE DELLE CANDIDATURE FINALIZZATE ALLA NOMINA DEL REVISORE LEGALE DELLA FONDAZIONE PINO PASCALI – MUSEO D’ARTE CONTEMPORANEA

PREMESSO CHE:

  • La Fondazione Pino Pascali – Museo d’arte contemporanea” (d’ora innanzi “Fondazione”) istituita per iniziativa del Comune di Polignano a Mare e della Regione Puglia, è costituita nella forma della Fondazione di Partecipazione;
  • La Fondazione ha piena capacità di diritto privato ed è regolata dallo Statuto, approvato in data 08.04.2016, nonché, per quanto non espressamente previsto nel medesimo, dalle norme del codice civile, dalle norme vigenti in materia e dai regolamenti interni;

VISTO:

  • L’art. 3, comma 1, dello Statuto secondo cui “Scopo della Fondazione è la promozione della figura di Pino Pascali e la promozione e la valorizzazione dell’arte moderna e contemporanea in tutte le sue forme ed espressioni, nonché la esposizione, conservazione, manutenzione e valorizzazione dei beni culturali ricevuti o acquisiti a qualsiasi titolo, rendendoli noti e fruibili ai fini di studio, ricerca e di educazione, nonché quello di assicurare continuità, sostenendo e potenziando anche con il reperimento di adeguate risorse e strumenti finanziari, la manifestazione denominata “Premio Pino Pascali”;
  • L’art. 11, comma 2, dello Statuto secondo cui “Compete in particolare al Consiglio di Amministrazione:

lett. f) predisporre e approvare il bilancio preventivo e quello consuntivo, accompagnato dalla relazione annuale sull’attività svolta, e deliberare sulle modifiche da apportare al bilancio preventivo laddove necessario;

  • L’art. 17, comma 1, dello Statuto secondo cui “Il Revisore Legale è nominato dal Consiglio di Amministrazione tra professionisti iscritti al Registro dei Revisori contabili e all’Albo dei Dottori Commercialisti ed Esperti Contabili, seguendo la procedura prevista dalla normativa vigente. Dura in carica tre esercizi”.

ART. 1 – OGGETTO

È indetto un avviso per titoli e profilo curriculare finalizzato alla creazione di un elenco di esperti, aventi i requisiti generali e professionali di cui al successivo art. 2, che manifestino l’interesse ad assumere l’incarico di Revisore Legale della Fondazione Pino Pascali – Museo d’arte contemporanea per la durata di 3 esercizi.

Al soggetto incaricato spetterà ogni potere di controllo amministrativo e contabile sull’attività della Fondazione. In particolare, provvederà al controllo della gestione, ai riscontri di cassa, alla verifica dei bilanci preventivi e consuntivi, al controllo documentazione contabile; inoltre predisporrà le relazioni al bilancio preventivo e al conto consuntivo, che devono essere presentate al Consiglio di Amministrazione in sede di discussione ed approvazione di detti documenti contabili. Il Revisore Legale potrà, inoltre, in qualsiasi momento, procedere ad atti di ispezione e controllo, nonché chiedere agli amministratori notizie sull’andamento delle operazioni della Fondazione o su determinati affari. Parteciperà alle riunioni del Consiglio di Amministrazione.

Il Revisore Legale informerà immediatamente il Consiglio di Amministrazione di tutti gli atti o fatti di cui venga a conoscenza nell’esercizio dei propri compiti, che possano costituire irregolarità di gestione, ovvero violazione di norme che disciplinano l’attività della Fondazione.

La Fondazione con lo svolgimento della procedura di cui al presente avviso non intende porre in essere alcuna procedura concorsuale. L’inserimento nell’elenco dei candidati ammessi alla procedura non comporta alcun diritto ad ottenere l’incarico di Revisore Legale né costituisce obbligo a contrarre da parte della Fondazione e non comporta alcun diritto o aspettativa ad ottenere un incarico professionale di qualsiasi natura presso la Fondazione.

La Fondazione si riserva in ogni caso la facoltà di prorogare o sospendere i termini del presente avviso, di annullare o revocare in tutto la selezione o di non procedere all’affidamento dell’incarico senza che ciò comporti pretesa alcuna da parte dei candidati.

La presentazione della domanda costituisce accettazione incondizionata del presente avviso e delle clausole riferite ai requisiti di ammissione generali e professionali.

ART. 2 – SOGGETTI AMMESSI, REQUISITI ED INCOMPATIBILITÀ

Ai fini della presentazione della domanda di iscrizione in tale elenco, i candidati devono essere in possesso dei seguenti requisiti alla data di presentazione della domanda.

  • Requisiti generali
  • Cittadinanza italiana o di altro Stato membro dell’Unione europea. I cittadini comunitari devono possedere i requisiti di cui all’art. 3 del D.P.C.M. 7 febbraio 1994, n. 174;
  • Godimento dei diritti civili e politici;
  • Non avere carichi pendenti e non aver riportato condanne penali (intendendo come tale anche quella che segue al c.d. Patteggiamento) in Italia o all’estero;
  • Non essere destinatario di provvedimenti che riguardino l’applicazione di misure di prevenzione, di decisioni civili e di provvedimenti amministrativi iscritti nel casellario giudiziale;
  • Non essere stati interdetti dai pubblici uffici con sentenza passata in giudicato;
  • Non essere inabilitati o aver perso per qualsiasi causa la piena capacità;
  • Non essere falliti;
  • Requisiti professionali
  • Iscrizione da almeno 3 anni al Registro dei Revisori Legali dei Conti di cui al D.lgs 27 gennaio 2010, n. 39 e all’Ordine dei Dottori Commercialisti e degli Esperti Contabili;
  • Iscrizione da almeno 3 anni nell’elenco dei revisori dei conti degli enti locali di cui al decreto legge 13 agosto 2011, n. 138, convertito in legge 14 settembre 2011, n.148;
  • Comprovata esperienza negli ultimi 3 anni nella revisione legale dei conti di Enti Locali o in alternativa di Enti partecipati da Amministrazioni Statali o regionali o locali;
  • buona conoscenza della lingua inglese scritta e orale.

I suddetti requisiti (generali e professionali) dovranno essere dichiarati dal candidato in sede di presentazione della domanda (come da modello fac-simile allegato) e potranno essere verificati dalla Fondazione prima dell’affidamento dell’eventuale incarico. La mancata dichiarazione del possesso dei requisiti comporterà l’esclusione della domanda.

Il candidato dovrà dichiarare, inoltre, sotto la propria responsabilità (come da modello fac-simile allegato) di essere consapevole delle conseguenze derivanti da dichiarazioni mendaci ai sensi dell’art. 76 del decreto del Presidente della Repubblica 28 dicembre 2000 n. 445, del codice penale e delle leggi speciali in materia.

  • Incompatibilità

Non possono ricoprire la carica di Revisore Legale:

  • Coloro che si trovino nei confronti della Fondazione, in una situazione di conflitto, anche potenziale, di interessi propri, del coniuge, dei conviventi, di parenti, di affini entro il secondo grado e/o di contenzioso;
  • I coniugi, parenti, affini, sino al terzo grado incluso dei membri dell’organo di amministrazione, di controllo e del Direttore artistico;
  • I dipendenti in servizio della Fondazione o di società da quest’ultima controllate, nonché il coniuge di detti dipendenti e i loro parenti e affini fino al terzo grado incluso;
  • Coloro che hanno causato danno alla Fondazione o avviato lite vertente con essa;
  • Coloro che rivestono cariche pubbliche, incarichi e/o ruoli per i quali disposizioni di legge ne stabiliscano l’incompatibilità e/o l’inconferibilità dell’incarico a componente di Organi Statutari;
  • Coloro che si trovino in alcuna delle cause di esclusione di cui al codice degli appalti.

ART. 3 – MODALITÀ DI PRESENTAZIONE DELLE DOMANDE E TERMINI DI SCADENZA

I soggetti interessati dovranno presentare la domanda di candidatura redatta come da modello fac-simile allegato al presente avviso, debitamente compilata e sottoscritta in originale entro le ore 18.00 del giorno 21/04/2017.

L’istanza, corredata della documentazione richiesta, dovrà essere presentata in busta chiusa controfirmata sui lembi in una delle seguenti modalità:

  • a mano presso la Fondazione Pino Pascali – Museo d’arte contemporanea sita in Polignano a Mare alla via Parco del Lauro n. 119;
  • con plico raccomandato tramite corriere o agenzie di recapito autorizzate, al seguente indirizzo: “Fondazione Pino Pascali – Museo d’arte contemporanea – Via Parco del Lauro n. 119 – 70044 Polignano a Mare (Bari)” (in tal caso, ai fini della scadenza, farà fede la data di ricevimento);
  • a mezzo pec all’indirizzo museopinopascali@pec.it.

I candidati hanno l’obbligo di comunicare, con le stesse modalità di presentazione della candidatura, le successive eventuali variazioni di indirizzo e/o di recapito.

In ogni caso dovrà essere riportato – sul frontespizio della busta o nell’oggetto della e-mail il nominativo del mittente e la dicitura “AVVISO PER LA MANIFESTAZIONE DI INTERESSE FINALIZZATE ALLA NOMINA DEL REVISORE LEGALE DELLA FONDAZIONE PINO PASCALI – MUSEO D’ARTE CONTEMPORANEA.

Il recapito del plico rimane ad esclusivo rischio del mittente ove per qualsiasi motivo lo stesso non giunga a destinazione in tempo utile e/o integro in ogni sua parte.

La Fondazione non assume responsabilità per la dispersione di comunicazioni dipendenti da inesatta indicazione del recapito da parte del corriere né per eventuali disguidi postali o telegrafici o comunque imputabili a fatto di terzi, a caso fortuito o a forza maggiore.

Alla domanda devono essere allegati a pena di esclusione:

1) Curriculum vitae in formato europeo, sottoscritto in originale, dal quale si evincano le competenze e le esperienze richieste nonché tutte le informazioni che si desidera sottoporre alla valutazione della Fondazione; nel curriculum vitae devono essere chiaramente dettagliate le prestazioni lavorative e le prestazioni rese, con indicazione del periodo e della denominazione dell’Ente o Società committente, nonché l’autorizzazione al trattamento dei dati personali in ottemperanza al D.lgs n. 196/2003;

2) Copia del documento di identità in corso di validità;

3) Modello A) relativo ai requisiti generali e professionali;

4) Modello B) recante dichiarazione sostitutiva di atto di notorietà, ai sensi del DPR 445/2000 e s.m.i., dalla quale risulti il titolo di studio posseduto, con la votazione finale riportata e la data di conseguimento nonché la data di iscrizione nel registro e nell’albo dell’ordine professionale previsto per la partecipazione alla presente procedura;

5) Modello C) recante attestazione, a pena di esclusione e nella consapevolezza della responsabilità civile e penale derivante da dichiarazioni mendaci e dell’inesistenza di cause di incompatibilità rispetto all’attività da svolgere.

Tutte le informazioni concernenti il contenuto del curriculum, l’esperienza professionale e i requisiti del presente avviso dichiarati in sede di candidatura dovranno essere dimostrati con idonea documentazione probatoria su richiesta della Fondazione.

Non saranno ammissibili e quindi escluse le domande:

  • presentate da candidati non in possesso dei requisiti richiesti;
  • pervenute oltre i termini fissati dal presente avviso;
  • mancanti della documentazione richiesta.

ART. 4 – ELENCO DELLE CANDIDATURE E AFFIDAMENTO DELL’INCARICO

L’istruttoria preliminare per l’ammissibilità delle candidature verrà effettuata dal Consiglio di Amministrazione.

La nomina del Revisore Legale avrà luogo, tra i candidati ammessi, all’esito della valutazione dei titoli e del curriculum vitae, ad opera del Consiglio di Amministrazione della Fondazione, come previsto dall’art. 17 dello statuto della Fondazione.

La Fondazione pubblicherà la lista dei candidati ammessi e dei candidati non ammessi sul suo sito istituzionale http://www.museopinopascali.it entro 60 giorni dalla scadenza dei termini per la presentazione delle domande.

ART. 5 – MODALITÀ DI AFFIDAMENTO DELL’INCARICO

L’incarico di Revisore Legale sarà conferito dal Consiglio di Amministrazione con atto motivato e verrà regolato mediante apposito contratto nel quale saranno fissate modalità e tempi per l’espletamento dello stesso.

Per l’espletamento dell’incarico di Revisore Legale è stabilito un compenso lordo pari ad € 3.000,00 (tremila/zero) annui, oltre IVA ed oneri previdenziali come per legge.

Il contratto sarà conforme alle disposizioni di legge e non determinerà la costituzione di rapporto di lavoro subordinato o di pubblico impiego, bensì si configurerà come prestazione di lavoro autonomo, regolata da specifico disciplinare, ai sensi degli artt. 2222 e ss. del codice civile.

La Fondazione si riserva la facoltà di verificare l’effettivo possesso dei requisiti dichiarati nonché di vincolare l’incarico stesso alla verifica e risoluzione di eventuali incompatibilità connesse ad altri incarichi o rapporti professionali con altre Amministrazioni o altre società pubbliche o private.

ART. 6 – TUTELA DELLA PRIVACY

I dati dei quali la Fondazione entra in possesso a seguito del presente avviso verranno trattati nel rispetto del Decreto legislativo 30 giugno 2003, n. 196 e saranno trattati esclusivamente per le finalità di gestione della procedura di selezione e degli eventuali procedimenti di affidamento di incarico.

ART. 7 – PUBBLICITÀ ED INFORMAZIONI

Gli interessati potranno chiedere notizie e chiarimenti inerenti al presente Avviso fino al giorno antecedente il termine fissato per la presentazione delle domande di partecipazione alle segreteria della Fondazione presso i seguenti recapiti:

e-mail: segreteria@museopinopascali.it

numero di telefono: 080.4249534

Il presente avviso è pubblicato, unitamente ai suoi allegati, sul sito istituzionale della Fondazione (http://www.museopinopascali.it)

Polignano a Mare, 05/04/2017

Il Consiglio di Amministrazione

Scarica il documento in pdf

Scarica la domanda di candidatura